Antivirus

Software

Risultato del test

foto del prodotto
modelloKasperskyNorton Security PremiumPanda Global ProtectionAvira Internet Security 2013
classifica
classifica 7.6 out of 10 11/2016
classifica 9.5 out of 10 11/2016
classifica 9.3 out of 10 11/2016
classifica 9 out of 10 01/2017
classifica4 out of 5 stars4 out of 5 stars5 out of 5 stars5 out of 5 stars
Numero di utenti3 utenti10 dispositivi1 utente1 utente
Durata1 anno1 anno1 anno1 anno
pro
  • 3 utenti
  • 10 dispositivi
  • prezzo
  • qualità
contra
  • 1 solo utente

La protezione è fondamentale

I migliori anti virus

Rispetto ad una ventina di anni fa, avere sul proprio pc un antivirus è fondamentale. I nostri device, infatti, sono sempre connessi al web e, per quanto si voglia usare il buon senso, i pericoli come virus e malware sono sempre dietro l’angolo. In queste righe proverò a darvi qualche indicazioni sui migliori antivirus presenti sul mercato, partendo da un assunto fondamentale: il test. L’efficacia di un antivirus, infatti, non si può misurare a priori, partendo da caratteristiche predeterminate, ma occorre sistematicamente provare questi software sui device per un lungo intervallo di tempo. Dopo anni in cui di antivirus ne ho testati parecchi, posso darvi molti pareri in merito. Quali sono i migliori antivirus?

 

La struttura di un anti virus: le 4 scuole di pensierocomputer-152796_1280

Negli anni le varie società che producono antivirus hanno sviluppato approcci diversi alla rilevazione di file infetti, cercando di trovare sempre la strada più rapida per scovare i pericoli che costantemente il web propone. Anche se sono centinaia gli antivirus prodotti, le strutture possono essere ridotte a 4 macro categorie:

- Antivirus su base “signatures”: questo tipo di software riconosce i virus in base alla loro struttura. Per essere efficace si deve basare su un database aggiornato costantemente.

- Antivirus su “regole euristiche”: in questo caso per individuare i file infetti il software analizza il codice sorgente.

- Anti-virus “comportamentali”: qui non viene in alcun modo considerata la struttura del file, bensì il suo comportamento, e lo si paragona a quello dei virus archiviati.

- Anti virus “data mining”: l’analisi in questo caso viene fatta guardando le caratteristiche del file di origine.

Personalmente, tra le 4 “scuole di pensiero”, non ne prediligo nessuna in particolare. Semmai, apprezzo molto tutti quegli antivirus che usano contemporaneamente quanti più metodi di analisi possibili.

Cosa guardare in un antivirus

Quando ho testato gli antivirus che a breve andrò a presentarvi, sono stati quattro gli aspetti su cui mi sono particolarmente soffermato: in primis la protezione real-time, ovvero la capacità del software di bloccare e rimuovere le minacce ancor prima che queste termino la fase di download. Altro aspetto che ho considerato è quello dei cosiddetti “falsi positivi”: molti antivirus, infatti, bollano come minaccia file provenienti sì da fonti sconosciute, ma del tutto innocui.hacked-1734197_1920

Questo tipo di problema può limitare molto la navigazione nel web, togliendo credibilità anche a quei portali che meritano rispetto. Terza considerazione, la fase di scansione: ho avviato molte volte manualmente l’analisi dei software, ed ho studiato le differenze di rilevazioni con la difesa in real-time. Ultima considerazione, ma non meno importante, il peso specifico dell’antivirus sul pc: dovendo lavorare in background, infatti, un buon antivirus è quello che protegge il proprio device senza attingere in maniera importante alle risorse dello stesso.

Protezione trasversale

Negli antivirus moderni il concetto di difesa del singolo personal pc è ormai superato. Anche gli utenti meno inclini al mondo hi-tech, infatti, oltre ad un pc possiedono smartphone o tablet. I file da difendere, quindi, non sono solo quelli memorizzati in un singolo hard disk, ma anche quelli condivisi attraverso i “cloud” da più macchine contemporaneamente.

Gli antivirus che sto per elencarvi sono tutti dotati di questa protezione trasversale, e scegliendone uno potrete mettere al sicuro contemporaneamente tutti i vostri dispositivi.

Gli antivirus più affidabili presenti nel web

Come anticipato nei paragrafi precedenti, ho testato numerosi antivirus nel corso di questi anni, e ad oggi posso consigliarvene addirittura 6 tra cui scegliere:

Bitdefender Internet Security

Questo antivirus non ha la stessa fama di altri, ma si è rivelato un prodotto assolutamente all’altezza dei concorrenti più famosi (in molti casi perfino superiore). La versione completa di Bitdefender Internet Security comprende, oltre alla protezione base, anche un firewall, un filtro anti spam, il controllo parentale (perfetto per quei genitori che temono che i figli possano fare disastri collegandosi al web), l’antifurto e la crittografia dei file. Il costo annuale di Bitdefender Internet Security è irrisorio, se paragonato al livello di protezione che offre.

Avira Software Internet Security Suite 2016

È sicuramente tra gli antivirus più famosi. La sua fama è dovuta alla sua affidabilità e alle sue numerose opzioni, protegge il sistema a 360 gradi, controlla perennemente tutte le attività del computer (anche quelle offline) e autonomamente si sbarazza di tutti quei file che nel tempo diventano obsoleti o che possono rappresentare una minaccia. È inoltre un software molto leggero, e non occupa molto spazio alla CPU.

AVG Internet Security 2016

Altro antivirus molto famoso, il grande pubblico lo conosce soprattutto nella versione free. È tuttavia nella modalità a pagamento che questo antivirus mostra il meglio di sé: le scansioni sono più veloci ed efficaci, ha un’ottima protezione contro hacker e spyware e vanta un’assistenza clienti sempre pronta a risolvere ogni problematica. L’unico neo di AVG è che propone con numerosi pop-up quotidianamente i suoi prodotti, mostrando una certa invadenza.

Kaspersky

Quando parliamo di top gamma nel mondo degli antivirus, non possiamo non considerare questo software. L’antivirus Kaspersky prevede ogni genere di protezione che un dispositivo dovrebbe avere: rimozione di qualsiasi tipo di malware, filtro anti spam, controllo parentale, firewall, crittografia dei file e perfino un manager per le password dei propri account. Sicuramente non parliamo del modello più economico del mercato, ma questo prodotto giustifica ogni singolo centesimo di spesa con una protezione praticamente senza pari.

Symantec Norton Security Premium

La Norton ha una storia decennale nel mondo degli antivirus, ed ogni suo prodotto riscuote sempre molto successo. Il Symantec Norton Security Premium si mette in evidenza soprattutto per il suo basso consumo di risorse all’interno del pc: tra usare il pc con questo antivirus e senza alcuna protezione non ho trovato alcuna differenza. Anche negli altri campi questo software anti virus eccelle: filtro antispam, firewall e controllo parentale sono solo alcune delle caratteristiche del Symantec Norton Security Premium.

Panda Global Protection

Altro antivirus dall’enormi potenzialità. Questo software anti virus mi ha impressionato molto sia per il livello di protezione in real-time, sia per la scansione manuale. È dotato di firewall, controllo parentale e filtro antispam. Un discorso a parte meritano le prestazioni del pc: se montato su una macchina dall’hardware recente, il pc di questo antivirus sulla CPU praticamente pari a zero. Se l’installazione avviene su un prodotto più datato, invece, le differenze si sentono e l’utilizzo del proprio device è fortemente limitato.

La sicurezza si paga

Ancor prima che possiate storcere il naso, ve lo sottolineo io: si, ho recensito solo antivirus che prevedono un abbonamento o comunque il pagamento una tantum. Non ho le fette di salame davanti agli occhi, e so benissimo che la stragrande maggioranza di pc montano antivirus gratuiti. Così come vi posso assicurare che la mia analisi non è in realtà una “marchetta” pro antivirus a pagamento.

La scelta di analizzare solo software a pagamento è una pura conseguenza del titolo di questa recensione: i migliori antivirus. Ci sono tantissimi antivirus gratis che si rivelano essere degli ottimi prodotti, però non sono i migliori.
Questo perché dietro un antivirus a pagamento c’è un lavoro molto più meticoloso di ricerca dei file infetti, i falsi positivi sono ridotti al minimo, i database sono molto più vasti e i metodi di ricerca sono sempre all’avanguardia. Quindi, se volete un buon antivirus potete sicuramente trovare una soluzione free, ma se volete per il vostro device solo il meglio, dovete fidarvi dei prodotti a pagamento.

Conclusioni

Se sceglierete tra uno qualsiasi degli antivirus che vi ho descritto, avrete la certezza di affidare la sicurezza dei vostri device in mani sicure. Tuttavia, se posso permettermi di darvi un consiglio, Bitdefender Internet Security è il miglior investimento che possiate fare. Fino a qualche anno fa ne ignoravo perfino l’esistenza, ma oggi i miei pc montano solo questo antivirus.

È eccezionale in primis perché ha un prezzo molto competitivo, ma soprattutto perché nei test che ho effettuato ha messo in fila tutti gli altri, compresi avversari ben più quotati. Se siete quindi pignoli come me, e per il vostro pc volete solo il meglio, Bitdefender Internet Security è quello che fa per voi.

Pubblica un commento