TV box Android

Elettronica Tempo libero

Come è stato realizzato il test?

I set TV box Android non sono altro che dei mini PC su cui è installato il sistema operativo Android, si possono collegare ad un qualsiasi televisore provvisto di un entrata HDMI, offrono un centro multimediale completo con un parco applicazioni numerosissimo che permette di avere una libertà di scelta totale sui programmi da utilizzare.

Risultato del test

foto del prodotto
modelloBqeel MXQ Pro Android Smart TV BoxBqeel M9C Pro Android Tv Box 6.0 4K[S905X/2G/16G/4k] Bqeel M9C Max Android TV Box Bqeel K12 Pro Android TV Box Nvidia Shield L380196 Android TV Box, 4K HDR, GeForce Now, 16 GB
classifica
classifica 6 out of 10 12/2016
classifica 7.7 out of 10 12/2016
classifica 8 out of 10 12/2016
classifica 8.3 out of 10 12/2016
classifica 9.2 out of 10 12/2016
classifica4 out of 5 stars4 out of 5 stars4 out of 5 stars5 out of 5 stars4 out of 5 stars
CPUAmlogic S805Amlogic S905XAmlogic S905XAmlogic S912NVIDIA Tegra X1
RAM1 GB1 GB2 GB2 GB3 GB
Memoria8 GB8 GB16 GB16 GB/32 GB16 GB/500 GB
Sistema operativoAndroid 4.4Android 6.0Android 6.0Android 6.0Android Tv 6.0
BluetoothNO BluetoothNO BluetoothNO BluetoothSI BluetoothSI Bluetooth
Connettività1x SD 4x USB 1x SPDIF 1x AV 1x HDMI 1x LANWIFI 2.4 ghz1x Micro SD 2x USB 1x SPDIF 1x AV 1x HDMI 1x LANWIFI 2.4 ghz1x Micro SD 2x USB 1x SPDIF 1x AV 1x HDMI 1x LANWIFI 2.4 ghz1x Micro SD 2x USB 1x SPDIF 1x HDMI 1x LANWIFI 2.4 ghz/5 ghz1x Micro SD 2x USB 1x Micro USB 1x HDMI 1x LANWIFI 2.4 ghz/5 ghz
Risoluzione massima1080p4k4k4k4k
pro
  • memoria
contra
  • NO Bluetooth

Tutte le nuove smart TV offrono un sistema di intrattenimento che supera di gran lunga la semplice ricezione di canali televisivi, ormai sono dei veri e propri centri multimediali che offrono servizi a 360 gradi. Purtroppo anche la TV più bella e costosa dopo un paio di anni di servizio inizia a diventare carente sul lato multimediale pur offrendo ancora un ottima qualità dell'immagine, quindi dovresti cambiarla? Assolutamente no! Per fortuna per vecchi TV non ancora smart o modelli smart ormai datati vengono in soccorso i set TV box. In particolare in questa recensione proverò 5 modelli di set TV box Android, che quindi, utilizzano come sistema operativo Android, il gioiellino di mamma Google.

Cosa sono i set TV box Android?

I set TV box Android non sono altro che dei mini PC su cui è installato il sistema operativo Android, si possono collegare ad un qualsiasi televisore provvisto di un entrata HDMI, offrono un centro multimediale completo con un parco applicazioni numerosissimo che permette di avere una libertà di scelta totale sui programmi da utilizzare.
Se provi a guardare su un qualsiasi store troverai decine e decine di TV box, con prezzi molto diversi, ma molti di questi prodotti sono più simili di quel che si pensa, l'unica grande differenza sta nel sistema operativo, quasi tutti i TV box utilizzano Android mentre al momento pochissimi modelli di fascia molto alta utilizzano Android TV.

intro-min

Android vs Android TV

Android TV nasce proprio per essere utilizzato in questo ambito mentre Android no, questi sono alcuni dei problemi che presentano i set TV box con la sola versione Android:

- Incompatibilità con alcune app, tipo infinity
- Alcune app vengono installate ma non possono essere usate, ad esempio alcuni giochi utilizzano solo controlli touch
- Altre app tipo Netflix funzionano ma rilevando l'utilizzo di un android normale non permettono una risoluzione maggiore del 480p.
- Crash di alcune app o freeze temporanei/permanenti del sistema con necessità di staccare la spina (Questo punto è relativo e va affrontato per ogni prodotto!)

I modelli in prova!

Oggi per voi ho testato 5 modelli di diverse fasce di prezzo e con prestazioni diverse, 4 modelli utilizzano Andorid e sono:

  • MXQ
  • M9C pro 4k
  • M9C max 4k
  • K12

mentre un modello utilizza Android TV ed è :

  • NVIDIA Shield

Bqeel MXQ

Dei modelli provati questo è quello più economico (prezzo inferiore ai 30€) ma anche quello che risulta più carente su quasi ogni aspetto. Viene venduto con una versione di Android vecchia, la versione 4.4 che fa sentire i suoi anni non rendono disponibile alcuni delle ultime app. Durante l'utilizzo di ogni giorno risulta snervante, presenta continui impuntamenti e a volte tende a bloccarsi costringendo al riavvio forzato rimuovendo la corrente.

 

Questo modello in virtù del suo prezzo estremamente basso può essere una valida scelta in caso di sola riproduzione di contenuti locali, quindi visione di film da una chiavetta o un hard disk esterno collegato tramite USB.

Segnalo la mancanza del bluetooth.

M9C pro 4k e M9C max 4kmxq_1-min

mxq_2-min

mxq_3-min

Questi 2 modelli sono da considerarsi lo stesso modello con solo qualche cambiamento hardware che dona al fratello maggiore, M9C max un po' di grinta e reattività in più.
Saliamo leggermente di prezzo rispetto al MXQ per trovare dei modelli completamene diversi che offrono delle prestazioni degne, pochissimi impuntamenti e tante soddisfazioni.
Entrambi i modelli utilizza Android in versione 6.0, riesce a gestire risoluzioni fino al 4k senza nessun problema, il wifi non è potentissimo quindi se avete bisogno di un collegamento internet veloce è consigliato sfruttare il collegamento fisico tramite cavo ethernet.

Purtroppo nessuno di questi 2 modelli dispone della connettività bluetooth.

Le vere differenze tra i 2 modelli si verificano nell'uso stress, dove la versione max ha la meglio sul pro grazie alla memoria RAM aggiuntiva e allo storage aumentato. (1 GB di ram e 8GB di storage per la versione pro e 2 GB di ram e 16 GB di storage per la versione max).
Entrambi i modelli hanno un quantitativo di storage basso che potete espandere collegando direttamente un hard disk esterno come questo* per salvare i vostri film preferiti. Vedi il nostro articolo sugli hard disk qui.

Bqeel K12

Questo modello offre un design leggermente diverso dai precedenti ma è sotto la scocca che troviamo le differenze maggiori e che lo rendono uno dei migliori box sotto la soglia psicologica dei 100€. Utilizza Android in versione 6.0 e oltre le classiche connettività offre la connessione bluetooth e il wifi sfrutta anche la banda 5.0 ghz oltre la 2.4 ghz permettendo di aumentare le velocità di trasferimento dei file in locale se si utilizza un router compatibile.

k12_1-min

k12_2-min

k12_3-min

k12_4-min

Anche di questo modello sono in vendita 2 varianti, le differenze sono solo nel quantitativo di memoria a disposizione, la versione K12 offre 16 gb di memoria ad un prezzo inferiore di 80 € mentre la versione k12 pro offre 32gb di memoria ad un prezzo inferiore di 90 €.

NVIDIA Shield

L'Nvidia Shield a differenza degli altri modelli non si propone solo come Set TV Box ma anche come console casalinga, pronta a fronteggiare le ben più blasonate console di casa Sony e Microsoft, la qualità e la quantità dei giochi non è ancora paragonabile ma riesce tranquillamente a garantire il divertimento per un paio di ore a settimana ma per il successo è necessario che in futuro Nvidia offra sempre più giochi di alta qualità.shield_1-min

shield_2-min

Come Android TV, l'Nvidia Shield è un passo avanti a tutti gli altri modelli, il processore Tegra X1 è potente, supporta i video in 4K senza il minimo problema, non sono presenti problemi con wifi che funziona in modo ottimale inoltre è l’unico box che gestisce, grazie alle licenze, Netflix fino alla risoluzione 4k.
Nella confezione di vendita troviamo il classico controller da console anziché il telecomando che risulta comunque comodo per la fruizione dei contenuti e permette di giocare in modo divertente ai titoli presenti.
Il difetto più grande di questo prodotto è il prezzo, esistono 2 varianti la prima con soli 16 Gb di memoria venduta a 199€ e una seconda versione con 500gb di memoria venduta a 299€.

Che telecomando usare?

Tutti questi modelli sono datati di un classico telecomando con ben poche funzioni rispetto al potenziale di questi box, per questo consiglio l’acquisto di una tastiera wirless che possa sopperire a questa mancanza, con circa 15 € ci sono tante alternative che permettono finalmente di riuscire a cercare film o applicazioni senza perdite di tempo.

Personalmente consiglio questo* modello con cui mi sono trovato molto bene. Leggi la nostra recensioni sui telecomandi universali qui.

Conclusioni

Ma in definitiva esiste un modello migliore o un modello universale che possa andare sempre bene?

Il modello universale, quello che fa tutto, non esiste. Tra le versioni con Android ci sono differenze tecniche, differenze nell'uso di tutti i giorni e nella manutenzione necessaria, differenze di prezzo e di durata nel tempo. Scegliere quale prodotto comprare è difficile se non si ha bene in mente a cosa servirà, che tipo di programmi dovrà far girare e chi lo userà.
In definitiva esistono comunque modelli migliore e modelli peggiori, se non avete limiti di spesa e volete il massimo il Nvidea Shield non ha rivali se invece avete bisogno di un modello più economico per magari dare nuova vita ad una vecchia TV sia M9C Pro/Max che il K12 si offrono come valida alternativa per un uso casalingo.

[Esclusione di responsabilità]: Attenzione - con gli asterischi * si indicano i link pubblicitari.

 

I prezzi non vengono aggiornati dopo la data di pubblicazione della recensione.

Pubblica un commento