Raffaele F.

La scelta di un notebook non è per niente semplice. Vi trovate di fronte a decine e decine di prodotti, di marchi e di sigle differenti e dovete scegliere un prodotto che vi costerà dai 350 euro in su e che, presumibilmente, vi dovrà durare un bel po’. Leggete i miei consigli!

Notebook
Foto del prodotto
Modello HP 15-ay036nl HP 15-ba039nl Asus X556UV Asus X556UA Asus X540LJ
Risultato del test
Risultato del test 9 su 10 11/2016
Risultato del test 8 su 10 11/2016
Risultato del test 8 su 10 11/2016
Risultato del test 7 su 10 11/2016
Risultato del test 7 su 10 11/2016
Valutazione dei consumatori 4 su 5 stelle_valutazione 5 su 5 stelle_valutazione 4 su 5 stelle_valutazione 4 su 5 stelle_valutazione 3 su 5 stelle_valutazione
Processore Intel i5-6200U AMD A8-7410 Intel i7 6500U Intel i5-6200U Intel i5-5200U
RAM 8 GB 8 GB 4 GB 4 GB 4 GB
Scheda Video RADEON R5 2gb RADEON R5 2gb Nvidia GT 920MX 2gb Scheda Video Integrata Nvidia GT 920MX 2gb
Hard Disk 1 TB 1 TB 500 GB 500 GB 1 TB
Dimensione schermo 15,6' 15,6' 15,6' 15,6' 15,6'
Pro
  • processore veloce
  • scheda grafica dedicata
  • scheda grafica dedicata
  • ottimo rapporto qualità/prezzo
  • ottimo processore
  • hard disk da 1 tb
Contro
  • prezzo
  • scalda un po' troppo
  • difficile da trovare
  • scheda grafica integrata
  • processore poco performante
VAI ALL'OFFERTA VAI ALL'OFFERTA VAI ALL'OFFERTA VAI ALL'OFFERTA VAI ALL'OFFERTA

Quando una lettera fa la differenza

La scelta di un notebook non è per niente semplice. Vi trovate di fronte a decine e decine di prodotti, di marchi e di sigle differenti e dovete scegliere un prodotto che vi costerà dai 350 euro in su e che, presumibilmente, vi dovrà durare un bel po’.

notebook nero
@OpenClipart-Vectors/pixabay.com

Una scelta non da poco, che non viene assolutamente agevolata dai produttori che spesso chiamano i loro notebook con lettere e numeri che si differenziano magari per una cifra, dietro la quale si nascondono però caratteristiche differenti anche molto importanti.

Prendiamo ad esempio cinque notebook di due fra i maggiori produttori, Asus e HP. Si tratta di notebook di fascia media o medio-bassa che vengono venduti ad un prezzo che va dai 450 ai 620 euro, una differenza quindi anche importante che però, come vedremo, non sempre è giustificata. Notebook che è praticamente impossibile riconoscere dal nome.
Proviamo quindi a fare un po’ di chiarezza.

notebook nell'erba
@Picography/pixabay.com

HP 15-ba039nl e 15-ay036nl

Questi notebook HP sono entrambi prodotti dall’ottimo rapporto qualità prezzo, in grado di darvi sicuramente grandi soddisfazioni. Hanno moltissimi punti in comune, ma una differenza di prezzo non marginale.

Partiamo dall’estetica: entrambi i notebook hanno uno chassis in plastica (peccato) che comunque dà un ottimo feedback tattile e resta gradevolissima da vedere. Sulla vostra scrivania daranno tutta l’impressione di un notebook professionale, categoria alla quale entrambi aspirano.
Gli assemblaggi sono ottimi, così come pure il display full HD dalla buona resa cromatica e dall’eccellente luminosità. Ovviamente lo schermo da 15.6′ determina degli ingombri non proprio limitati, ma grazie anche al peso contenuto, questi notebook risultano anche abbastanza facile da trasportare.

Assolutamente completa la dotazione di porte (USB 2.0, USB 3.0, lettore SD, porta Ethernet, ecc). La tastiera ed il touch pad risultano essere in linea con prodotti della stessa fascia di prezzo: la tastiera è abbastanza comoda anche se i pulsanti hanno una corsa un po‘ troppo breve, il touch invece è sufficientemente sensibile e dotato anche di gesture molto utili come il pinch to zoom.

Le differenze

Sotto la scocca troviamo un hardware di tutto rispetto, oltre che l’unica differenza sostanziale fra i due notebook: il processore.

L’HP 15-ba039nl monta un processore quad core AMD A8-7410 da 2.5 Ghz di clock massima, mentre l’HP 15-ay036nl è dotato di un dual core Intel i5-6200U da 2.8 Ghz di clock massima. Al di là del diverso brand, la differenza fra i due processori c’è anche se non è facilissimo coglierla nel normale utilizzo dei notebook.

Effettivamente il processore Intel, nonostante sia un dual core, se la cava molto meglio del collega AMD in tutte le situazioni: i benchmark non danno scampo. E’ anche vero che le situazioni di stress che riproducono i vari software di benchmark non si verificano quasi mai nell’utilizzo quotidiano e anzi spesso chi acquista notebook di questa fascia di prezzo lo fa per vedere video, navigare o usare il pacchetto Office. Tutte operazioni nelle quali la potenza di calcolo non è elemento determinante.

Le differenze fra i due si fermano qui. Processore escluso, entrambi infatti hanno le stesse componenti interne. I due processori sono affiancati da un analogo chip grafico Radeon R5 al quale sono stati dedicati ben 2 GB di RAM: abbastanza per farci piccoli lavori di grafica, guardare film in HD e farci girare giochi dell’anno scorso a dettagli bassi. Ottima la dotazione di memoria RAM che è di ben 8gb, molta più di quanta ne riuscirete effettivamente ad occupare ed adeguato anche l’hard disk da 1TB (peccato per l’assenza di un’unità SSD a supporto).

Il risultato è quello di avere due computer abbastanza potenti, sicuramente più di altri notebook di prezzo simile, che se la caveranno alla grandissima nelle principali situazioni di utilizzo quotidiano. La differenza di prezzo fra i due su Amazon è, al momento, di circa 70 euro, troppi o pochi dipende dal tipo di utilizzo che farete del notebook e dalla vostra disponibilità (ovviamente…).

Un ultimo passaggio per quanto riguarda la durata della batteria, buona (circa 4.5 ore) e l’ottima capacità di dissipazione del calore di entrambi, anche se l’AMD scalda un po’ di più del collega Intel.

Asus X556UA, X556UV e X540LJ

La serie X di Asus è indubbiamente bella! La bellezza è un criterio soggettivo ma credo sia difficile dire che questi portatili con lo chassis in metallo, il corpo sottile ed il peso contenuto siano dei brutti oggetti. Se a questo aggiungiamo poi un prezzo tutto sommato abbordabile, una configurazione discreta e una serie di chicche che la Asus riserva (e che vi illustrerò in seguito), allora possiamo dire di essere davanti a prodotti che potrebbe valere la pena acquistare.

Asus X556UA

Il primo che prendiamo in considerazione è l’Asus X556UA (nome facile facile…).

Per poco meno di 600 euro abbiamo a nostra disposizione un processore Intel i5-6200U di sesta generazione, poco assetato di energia, che produce poco calore e che ben si presta ad essere messo sotto torchio col multitasking o con applicazioni pesanti;
4 gb di RAM DDR3L-1600 con slot di espansione per portare la memoria complessiva alla bellezza di 12 gb (almeno 8gb sarebbero consigliate);
una dotazione completa di porte USB 3.0, HDMI, VGA e lettore per schede SD;
500 gb di spazio su disco rigido (un bel SSD magari a supporto sarebbe stato il top…).
Peccato per la scheda video integrata e senza memoria dedicata, vero limite del portatile che ne limita di molto le possibilità in ambito gaming ed editing video (qualche miglioramento si ottiene aggiungendo qualche slot di RAM ma non aspettatevi miracoli).

Asus X556UV

Il quasi omonimo Asus X556UV ha un costo praticamente uguale al notebook prima analizzato, ma qui la musica cambia.
Abbiamo infatti due differenze importanti: il processore che è un Intel i7 6500U e la scheda grafica Nvidia GT 920MX con ben 2gb di RAM integrata. Non lasciatevi condizionare tanto dalla scelta di dotare questo modello con un processore i7: si tratta più che altro di una scelta di marketing perché questo processore e l’i5 del precedente modello hanno prestazioni buone ma davvero molto simili. La differenza maggiore infatti è sulla scheda video. Sia ben chiaro, con la GT 920MX non potrete fare miracoli, ma far girare qualche gioco dell’anno scorso, magari a dettagli limitati, quello sì! E non è poco a mio avviso.
Le differenze fra i due si fermano a questo, per il resto l’hardware è tutto uguale.

Asus X540LJ

L’ultimo notebook della lista è l’Asus X540LJ, stessa identica fascia di prezzo e un hardware che è un mix dei due precedenti. Su questo modello abbiamo un processore Intel i5 5200U e la stessa scheda grafica del modello precedente: la Nvidia GT 920.
In questo caso è il processore a penalizzare questo notebook e a sconsigliarne l’acquisto, visto che risulta essere più lento di entrambi i processori fin qui analizzati. Dalla sua ha un hard disk più capiente.

In conclusione si tratta comunque di tre notebook di ottima fattura e dal buon rapporto qualità prezzo. Anche considerando le chicche che Asus riserva a questa serie, alle quali facevo riferimento prima. In ordine di apparizione Asus Splendid, Asus Eye Care e Asus IceCool. La prima è una tecnologia che permette di scegliere fra 3 settaggi del monitor da usare a seconda dello specifico utilizzo; la seconda riduce le emissioni di luce blu per proteggere la vista durante le ore serali e la terza permette invece una migliore dissipazione del calore nella zona dove si poggiano le mani, a tutto vantaggio del comfort.

Conclusioni

Come avete avuto modo di capire, scegliere un notebook non è una cosa semplice: non vi aiutano i nomi che i produttori con ben poca fantasia scelgono e spesso neanche il prezzo vi dà un’indicazione reale della qualità di un prodotto.

notebook e tazza di caffè con bloc notes
@Pexels/pixabay.com

Abbiamo provato a fare un po’ di chiarezza fra questi cinque prodotti e la mia scelta finale ricade sul HP 15-ay036nl, indubbiamente il prodotto dal miglior rapporto qualità/prezzo. Un notebook versatile, scattante e con una dotazione hardware di tutto rispetto.